Tabu

Non disponibile

Tabu

Miguel Gomes

Trailer

Portogallo, Germania, Brasile, Francia2012110 MinPortoghese

Sottotitoli: EN, FR, DE, ES, BG, CS, DA, NL, ET, FI, GD, EL, IT, LV, RO, SK, MT

Nella stampa

Uno dei più originali e ingegnosi — e anche incisivamente politici e dolorosamente romantici — film degli ultimi anni.
The New Yorker

Tabu

Una signora anziana al forte carattere, la sua badante capoverdiana e la sua vicina che si dedica a buone cause condividono lo stesso piano di un edificio a Lisbona. Quando la prima muore, le altri due apprendono allora un episodio del suo passato: un amore e una storia criminale in un'Africa di film d'avventura.

Finalista del Premio Lux del Parlamento Europeo

Premio FIPRESCI, Premio Alfred Bauer - Berlinale

Toronto IFF

Questo film vi è presentato in collaborazione con il premio LUX del Parlamento Europeo.

Con:  Teresa Madruga, Laura Soveral, Ana Moreira
Produzione: O Som e a Furia / Komplizen Film / Shellac Sud / ARTE ZDF / Vendite internazionali: The Match Factory

artekino.film.label.artekino_quote

In Tabu, il mondo diventa cosmo, e lo spazio e il tempo si mescolano per una sublime storia di amore impossibile che si tiene per lungo tempo nascosta - il film è assolutamente imprevedibile, genera meraviglie dietro meraviglie - prima di sbocciare nell'ultima parte. Tutto è in Tabu. Passato e presente, Portogallo e Africa, slapstick e melodramma, vita e morte, uomini e animali, servitori e maestri, silenzi e canzoni sono gli ingredienti di un poema di immagini e suoni che resuscitano con tanta malinconia un mondo estinto, un'età dell'oro, un paradiso perduto.
Olivier Père, Direttore ARTE France Cinéma

Miguel Gomes

"Senza dubbio la nostra era ha, più di altre, il ricordo di altri tempi, di altri mondi. Allora perché non considerare tutti quei fantasmi che popolano la memoria collettiva e aprire la porta nei nostri film?"

Dopo aver studiato alla scuola superiore di teatro e di cinema di Lisbona, Miguel Gomes ha iniziato la sua carriera come critico cinematografico nel quotidiano portoghese Público. Dal 1999, ha realizzato diversi cortometraggi prima del suo lungometraggio nel 2004 LA GUEULE QUE TU MERITES, una storia di un trentenne che rifiuta di crescere. Il prossimo è AGOSTO AGOSTO (2008), un mix di fiction e documentario che descrive la vita di un piccolo villaggio di montagna. Nel 2012, Tabou, un poema malinconico e omaggio a Murnau, vince il Premio Alfred Bauer al Festival di Berlino e lo rivela a livello internazionale. Il suo ultimo film, in tre parti, THE MILLE ET UNE NUITS, racconta molto liberamente, sotto forma di racconto, gli anni di austerità che hanno travolto il Portogallo. Il film è stato selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes nel 2015.

image/svg+xml